GRUPPO DI LETTURA ORIENTE/OCCIDENETE

Gli yogasutra di Patanjali

nel commento di Swami Satyananda

dalle 19.45 alle 21.00

Prossimi incontri


— da definire —

Patanjali, o chiunque altro abbia scritto gli Yoga Sutra, fu una mente superiore. Fu più scientifico della maggior parte degli scienziati e più logico della maggior parte dei logici. Risparmiò in maniera vigorosa e accurata le parole. Evitò ripetizioni. Talvolta la struttura delle sue frasi è incompleta ma ogni singola parola è ricca di informazione e significato, a volte evidente, a volte celato. È molto facile non cogliere o fraintendere le implicazioni che stanno dietro ai versi. I significati criptici possono essere svelati solo da un maestro vivente; inoltre, i versetti devono essere spiegati con termini comprensibili all'uomo moderno. Per questa ragione è stato redatto questo commentario, basato sulla pratica e sull'esperienza personale di un maestro moderno, Swami Satyananda Saraswati.

(dall’introduzione)