TREKKING YOGA SUI MONTI SABINI

Bellezza e Natura

Grotta di San Michele Arcangelo e anello dell’Osteria del Tancia

Sabato 27 e domenica 28 ottobre

Trekking Yoga sui Monti Sabini. Immergendoci nella pratica di camminate meditative, sedute di yoga, soste e meditazioni nei luoghi di più alta energia e ampiezza di sguardo dei monti della Sabina, durante il Trekking Yoga sui Monti  Sabini cercheremo di trarre, da un contatto con la bellezza della natura attorno a noi, gli stimoli utili a un risveglio della consapevolezza della nostra stessa natura e bellezza interiore.
Partendo dal vasto altopiano dell’Osteria del Tancia – al confine tra la Valle del Tevere e la Conca reatina –, visiteremo la Grotta di San Michele Arcangelo – già tempio dedicato a Vacuna, dea sabina, e poi, dal IV secolo, eremo dei primi monaci cristianihttp://www.sabina.it/luoghi/grottasm.html e la mattina di domenica ci muoveremo, in un cammino ad anello, attraverso boschi, radure, costeggiando forre e ruscelli.
Il Trekking Yoga sui Monti Sabini non sarà particolarmente impegnativo dal punto di vista dello sforzo fisico in modo che ci possa permettere di dedicare tempo e spazio alla meditazione nella natura.

La Sabina è una terra che ha saputo conservare fino a oggi, attraverso i millenni, un sentimento vivo, e raro, di antichità e mistero. Chiunque l’abbia attraversata, anche solo in macchina, ha certamente percepito la sensazione di entrare in un labirinto di strade, stradine che seguono i tortuosi percorsi delle valli attorno ai monti o li superano con saliscendi continui. Ci si può facilmente immaginare, quindi, che cosa questa terra possa donare a chi si avventura a percorrerla a piedi.
È meraviglioso scoprire durante il Trekking suo Monti Sabini che, a poco più di un’ora dal centro di Roma, si apre un piccolo universo che sembra appartenere a un altro mondo dove la bellezza della natura non è stata sconvolta dall’antropizzazione e dalla cementificazione.

 

TREKKING YOGA SUI MONTI SABINI – Cascate che incontreremo durante il cammino

Da alcuni anni, diversi giovani, nativi dei bellissimi borghi sabini, diventati consapevoli della ricchezza – di natura, bellezza e pace – che la loro terra è in grado di offrire, hanno scelto di dedicarsi alla valorizzazione di quanto giaceva abbandonato, dimenticato nei secoli, ovvero di quel patrimonio naturale, paesaggistico, ma anche culturale e storico che grazie al Trekking Yoga suo Monti Sabini intendiamo andare a conoscere nel cammino e nella meditazione.

Uno dei fulcri energetici di questo paesaggio naturale, e di questa odierna trasformazione culturale, è proprio l’Osteria del Tancia, un ostello la cui attuale costruzione risale al 1400 e che ha sempre avuto un ruolo importante per le comunicazioni e in particolare per tutta una civiltà che era fondata sulla pastorizia, crocevia di quei percorsi di transumanza che per millenni hanno attraversato e collegato le diverse regioni d’Italia.
Per l’altopiano e le valli attorno al Monte Tancia e al Monte Pizzuto, tra l’altro, passa quella via che, incontrando eremi, grotte e monasteri, viene chiamata Cammino di San Francesco.

PROGRAMMA:

SABATO 27

  • ORE 16.00: arrivo all’Osteria del Tancia, tè di benvenuto e sistemazione camere
  • ORE 17.00: camminata meditativa fino alla Grotta di San Michele Arcangelo, meditazione al tramonto
  • ORE 19.00: cena
  • ORE 21.00: meditazione
  • ORE 21.30: si spengono le luci, tempo di riposo
DOMENICA 28
  • ORE 6.45: pratica yoga
  • ORE 8.30: colazione
  • ORE 9.30: partenza per percorso ad anello
  • ORE 12.30: pranzo al sacco
  • ORE 15.30: rientro in città
N.B. Per il viaggio e i posti in auto onsigliamo di organizzarsi in modo da usare il minore numero di macchine possibile. Per questo, potete telefonarci o scriverci.

TREKKING YOGA SUI MONTI SABINI –  Visita alla Grotta di San Michele Arcangelo

INFORMAZIONI E COSTI TREKKING YOGA SUI MONTI SABINI

L’Osteria del Tancia – con la sua struttura antica dai muri possenti, recentemente restaurata – offre una sistemazione semplice e pulita in belle camere: tutte con letti a castello.
Ci sono diversi bagni e docce, facilmente separabili tra quelli per le femmine e quelli per i maschi.
L’ostello mette a disposizione le lenzuola e le coperte. Occorre, invece, portare gli asciugamani.
Avremo a disposizione una sala per lo yoga e anche un riparo per eventuale pratica all’aperto.
Oltre al tappetino per esercizi a terra, occorre portare una coperta, necessaria per yoga e meditazione.
Per l’escursione occorrono buone scarpe per camminare, zainetto da giornataborraccia o bottiglia per l’acqua, berretto per il sole, mantella impermeabile o ombrello in caso di tempo incerto. Può essere piacevole portare un po’ di frutta secca da condividere durante la passeggiata.

I COSTI
75 euro in sistemazione stanza da 8 letti (molto larga e spaziosa)
90 euro sistemazione in stanza per due persone (sempre in letto a castello)
La quota include: tè di benvenuto e cena di sabato 27; prima colazione e pranzo al sacco di domenica 28; attività escursionistica e pratiche di yoga; tessera associativa annuale di Tancia Hostel House (l’associazione che gestisce l’Osteria del Tancia).
La quota non include il costo del viaggio.